Dove sprechiamo cibo?

Sprechiamo cibo in tutto il mondo

Nonostante la sopravvivenza dell’umanità dipenda dal cibo, una quantità impressionante di alimenti viene sprecata quotidianamente in ogni angolo del mondo. 


Paesi in via di sviluppo

Nei Paesi in via di sviluppo, il fenomeno dello spreco si concentra maggiormente nella prima fase della filiera agroalimentare (soprattutto dopo la raccolta) a causa di condizioni climatiche estreme, ma anche inadeguate tecnologie, infrastrutture di trasporto e strumentazioni di stoccaggio e raffreddamento.

  • i Paesi in via di sviluppo sono responsabili del 44% dello spreco alimentare mondiale (Lipinski et al., 2013) 

  • il 40% dello spreco in queste aree si concentra durante la raccolta e la lavorazione dei prodotti (FAO 2016)

  • gli interventi svolti finora in queste aree puntano a sviluppare capacità umane e apportare migliorie tecniche per ridurre lo spreco, oltre ad aumentare l’efficienza e contemporaneamente diminuire l’intensità del lavoro delle tecnologie attualmente in uso (Parfitt et al., 2010) 


Paesi sviluppati

Nei Paesi sviluppati, lo spreco alimentare si concentra nelle fasi finali della filiera agroalimentare: le quantità di cibo a disposizione diventano sempre più abbondanti, mentre i consumatori sono sempre più selettivi.

  • il 40% dello spreco si concentra in fase di distribuzione e consumo (FAO 2016) 

  • ogni anno, i consumatori dei Paesi sviluppati sprecano tanto cibo (circa 222 milioni di tonnellate) quanto la produzione netta totale dei Paesi sub-sahariani (230 milioni di tonnellate) (Gustavsson et al., 2011)

  • lo spreco pro capite in Europa e in Nord America va dai 95 ai 115 kg l’anno (Gustavsson et al., 2011)

  • solo in Europa, si sprecano circa 88 milioni di tonnellate di cibo l’anno (l’equivalente di 173 kg pro capite) (Fusions, 2016)

  • il cibo sprecato in molte regioni dei Paesi sviluppati si attesta tra il 15% e il 25% di tutto il cibo disponibile, fatta eccezione per il Nord America e l’Oceania, dove la percentuale sale al 42% (Lipinski et al., 2013)

Le statistiche di Paese in Paese

Ogni anno, ogni Paese del mondo spreca una quantità incredibile di cibo. Basta dare un’occhiata ai numeri - soprattutto alle cifre pro capite.


Nord America

  • Stati Uniti 🇺🇸- 126 milioni di tonnellate l’anno (415 kg pro capite) (CEC, 2017) 

  • Canada 🇨🇦- 11.2 milioni di tonnellate l’anno (303 kg pro capite) (Second Harvest, 2019) 

  • Messico 🇲🇽- 20 milioni di tonnellate l’anno (155 kg pro capite) (FAO, 2018) 


Europa

  • Spagna 🇪🇸- 7.7 milioni di tonnellate l’anno (176 kg pro capite) (Menos Desperdicio, 2019) 

  • Italia 🇮🇹- 7.8 milioni di tonnellate l’anno (130 kg pro capite) (Eurostat, 2016) 

  • Regno Unito 🇬🇧- 10.2 milioni di tonnellate l’anno (156 kg pro capite) (WRAP, 2018) 

  • Danimarca 🇩🇰- 716.000 tonnellate l’anno (124 kg pro capite) (DTU, 2017) 

  • Norvegia 🇳🇴- 385.000 tonnellate l’anno (73 kg pro capite) (Matvett, 2017) 

  • Francia 🇫🇷- 10 milioni di tonnellate l’anno (155 kg pro capite) (Le Monde, 2018) 

  • Germania 🇩🇪- 11 milioni di tonnellate l’anno (137 kg pro capite) (BMEL, 2019) 

  • Olanda 🇳🇱- 2.5 milioni di tonnellate l’anno (152 kg pro capita) (Samen tegen Voedselverspilling, 2015)

  • Belgio 🇧🇪 - 3.8 milioni di tonnellate l’anno (345 kg pro capite) (Roels & Van Gijseghem, 2011) 

  • Polonia 🇵🇱 - 9 milioni di tonnellate l’anno (236 kg pro capite) (CEFO, 2017) 

  • Svizzera 🇨🇭- 2,8 milioni di tonnellate l’anno (310 kg pro capite) (BAFU, 2019)

  • Portogallo 🇵🇹 - 1 milioni di tonnellate l’anno (97 kg pro capite) (CNDCA, 2017)

  • Svezia 🇸🇪 - 1,3 milioni di tonnellate l’anno (134 kg pro capite) (Naturvärdsverket, 2016)


Asia & Oceania